lunedì 20 maggio 2013

un anno fa

Un anno, oggi.
Ricordo come fosse ieri i secondi infiniti passati davanti al letto di mia figlia che dormiva beata, incurante di ciò che stava succedendo.
Erano le quattro di notte passate da poco.
Io e Lui eravamo appoggiati alla testata del suo letto, si faceva fatica perfino a rimanere in piedi.
Porcatroia. Porcatroia. Porcatroia.
Sussurravo io.
Col silenzio, rispondeva Lui.
E' finita, mi dice.
Torniamo a letto. Ci saranno altre scosse, d'assestamento. Ma stai tranquilla, l'edificio è antisismico.
Lui si è davvero rimesso a dormire.
Io ho provato a collegarmi al sito dell'ANSA. Niente.
Allora provo con gli americani. Loro sono sempre sul pezzo quando si tratta di tragedie.
Earthquake Hazards Program: ecco l'Italia, con un bollino rosso lampeggiante sul nord Italia. Attivo lo zoom. Emilia Romagna. Lo attivo ancora: Modena.
Siamo noi.
Tutto il resto è storia, purtroppo.
Ho scritto tanto per la mia terra. Sono nate delle collaborazioni bellissime.
Ho conosciuto gente speciale.
Ho dato voce ai protagonisti di piccole storie, per farle diventare un po' grandi. 
Non ho fatto gran ché, io, a dire il vero. Ho trascritto i loro pensieri e ho detto in giro hey, ci sono anche loro.
Non volevo i grazie, volevo che la gente leggesse, capisse, condividesse.
Alcuni pensieri li trovate nella sezione del blog storiEmiliane.
Alcuni sono nati per la mostra annuale di Shoot4Change, una organizzazione internazionale no profit che ha fatto tanto per l'Emilia, organizzata a Roma lo scorso dicembre.
Oggi voglio ringraziare l'ANPAS che in occasione del suo meeting nazionale che si terrà questo weekend  ricorderà noi emiliani con la sua bellissima iniziativa Si lavora qui per ingentilire i cuori. Mi hanno chiesto di scrivere per loro un ricordo, un ricordo che mi abbia ingentilito il cuore. Io avevo una piccola storia vera, che avevo buttato giù tempo fa. Era così bella che volevo fissarla bene fra i ricordi. L'ho ripresa in mano, e l'ho finita.
La trovate qui, pubblicata proprio oggi.
Non dimentichiamo.
Non dimentichiamo mai.







4 commenti:

  1. Impossibile dimenticare il letto che trema impazzito e il senso di impotenza che ti assale: ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Ti rimane tutto dentro per sempre!

      Un abbraccio a te.

      Elimina
  2. sono state esattamente le mie parole "porcatroia smetti, porcatroia smetti....." :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quei secondi non passavano MAI!!!

      Elimina