martedì 10 gennaio 2012

culi e lampade rosse

Buongiorno dott.W. Passate bene le feste? Buon anno!

Oh ciao F (e ride). Buon ano anche a te!
Sarebbe anno eh…non ano! È irrecuperabile.

Vediamo tua schiena. Mmhh, abbastanza bene: Tu però un po’ è strafatto.
W per l’amor di dio, se dici è strafatto a un paziente, minimo ti denuncia. Al massimo ha strafatto: posso pure concederti la terza persona singolare dato che la seconda ti è sconosciuta.

Bene tu a casa stasera mette tua schiena contro termosifone.
Io ho il riscaldamento a pavimento e il termoarredo nei bagni quindi casi sono due: o mi sdraio per terra, così se entra qualcuno pensa io sia morta e chiama i RIS, oppure mi siedo fra il lavandino e il wc. Dici che è meglio il termoarredo eh? Ok vada per la serata in bagno. Wow, non vedo l’ora.

Sennò tu compra lampada rossa!
Sai no? Ho l’incubo di quelle lampade rosse. Sappi che al mondo le avete tu e le squillo di Amsterdam.
Senti un po’, pensavo potrei andare un po’ in palestra ma se credi non sia il caso rinuncio. Estremamente a malincuore. Come no.

Certo tu deve andare in palestra per muscoli! Tu no ha muscoli!
Ok facciamo che magari mi informo e forse vado e…

No tu va e prossima volta dice come è andata. Tu va vero? Io può fidarmi?

Ok ok stai sereno. Vado e mi faccio la foto mentre corro sul tapis roulant attaccata all’ossigeno.
Tu ha visto? Io ha rinnovato ambulatorio!

Rinnovato? Hai dato una mano di bianco. Complimenti per l’entusiasmo. Ah già, hai messo pure quei poster. Sì ora mi sdraio, così mi avvicino e li vedo meglio.
Wall chart of meridians and points. Interessante. Disegno fronte/retro a grandezza naturale di un cinese come mamma l’ha fatto. In più, altri disegni di particolari anatomici. Per la precisione, all’altezza del mio naso c’è il tizio in posizione ginecologica con la parte terminale del suo tratto digerente in bella vista. Con tanto di nome in cinese. Che può sempre tornare utile, in caso uno si trovi a Pechino e debba recarsi in farmacia o dal medico improvvisamente colto da dissenteria. Ora che ci penso, prossima volta me lo segno. Quindi se fra un rilassa e l’altro decido di aprire gli occhi, vedo il culo di un cinese. Bello.


2 commenti:

  1. Anonimo3:04 PM

    Sei una boccata di serotonina, grazie! Eli

    RispondiElimina
  2. Anonimo10:47 AM

    MUOIO! Anita-Sally

    RispondiElimina