lunedì 12 dicembre 2011

niente scherzi


Sì sono siciliana, si sente dall’accento vero? Me lo dicono tutti. E io ne sono orgogliosa certo. Mi trovo molto bene qui anche se ho ancora un sacco di problemi ad orientarmi: pensa che giù al mio paese non ci sono semafori e hanno messo la prima e unica rotonda il mese scorso. Quindi faccio un sacco di casini, mi metto nella corsia sbagliata, chiedo informazioni al semaforo, non ricordo i nomi delle vie; appena posso prendo lo scooter, mi fa sentire ancora a casa anche se mammamia fa davvero freddo. Ma che freddo avete? Eh? Ieri ho chiamato mia madre, dice che hanno 16 gradi e il sole. Lo immagino il mio sole giallo limone anche a novembre e il cielo azzurro azzurro. Come nei fumetti della Pimpa. Il mare, quanto mi manca il mio mare. No non posso tornare a casa per Natale, è la prima volta in 30 anni che non vedrò la mia famiglia. Mia madre è già a lutto, però lo so che con una punta d’orgoglio avrà già detto a tutti che la sua bambina quest’anno lavora anche per le feste comandate, che il suo lavoro è così, deve essere sempre a disposizione e il mondo mica si ferma per farla riposare. Forse parto per qualche giorno a gennaio, quando c’ è meno confusione. Ma sì dai meglio così in fondo.
Mi sono tagliata i capelli sai. Prima sembravo una Madonna pentita, adesso invece sono molto più sbarazzina. Le mie amiche quasi non mi avevano riconosciuta. I parrucchieri qui sono un po’ pazzi. Eh però il mio è bravissimo, pensa che è stato anche a lavorare a Milano. A Milano! Me l’ha consigliato P. La conosci vero P.?
Qui vi trattate proprio bene. Sapete viziarvi, ogni giorno. La vostra cucina è fantastica e io ho già messo su qualche chilo. Mia madre è contenta però, lo so che aveva paura io morissi di fame lontano da lei. Il fatto è che ho dei ritmi di lavoro così assurdi che spesso quando stacco faccio un salto nella rosticceria che hanno aperto da poco qui all’angolo. Ho visto tuo figlio ieri, sì è proprio un bel ragazzo, complimenti. Vedrai che prima o poi la trova quella giusta. O magari si è già fidanzato e non lo vuole dire. Ma sì, è sicuramente così.
Cosa vuoi mai io sono sempre chiusa qui dentro, non ho una gran vita mondana. La sera sono troppo stanca e poi lo sai che il sabato e la domenica non esistono per me. Avevo un ragazzo giù al mio paese , ma non ha accettato questa mia scelta di trasferirmi. D’altronde è così difficile trovare lavoro che quando mi hanno chiamata qui non ci ho pensato due volte e ho accettato. Lui l’ha visto come un tradimento, probabilmente mi voleva chiusa in casa a fare il sugo. L’ho lasciato. Perché se ami me, devi amare anche il mio lavoro.
Scusami parlo troppo, lo so. Me lo dice sempre anche la mia coinquilina.
Accidenti è già mezzanotte. Ora stacco. Cosa credi, anche noi dormiamo, a volte. Ci vediamo domani. Mi raccomando non fare scherzi, stanotte. Non lo so, se ti risvegli. Io però ci credo sempre, sai? Fino all’ultimo minuto. Secondo. Respiro. Battito. Sai cosa ti dico? Che se esci di qui ti aspetto nella mia Sicilia. A fine settembre, quando sono in ferie e i turisti sono quasi tutti andati via. Così vedi il mio sole. Il mio cielo. Il mio mare. Chissà se ci sei mai stata, giù. Magari domani lo chiedo a tuo figlio. Allora siamo d’accordo, eh? Niente scherzi, stanotte.
A passo svelto s’incammina verso il suo armadietto. Via il camice e gli zoccoli. Jeans, maglione pesante, anfibi. Piumino, guanti, sciarpa. Casco. Chiavi del motorino.
Sono stanchissima. Non sono riuscita a mangiare niente, per cena. Pazienza. Mi sono dimenticata di chiamare mia madre. Magari le mando un messaggio.
E ancora non riesce a togliersi dalla testa quella deliziosa canzone che passavano stamattina alla radio.
Hopelessly I feel like there might be something that I missed
Hopelessly I feel like the window closes so quick
Hopelessly I’m taking a mental picture of you now
Cause hopelessly to the hopeless we have something to feel good about.

Oh this is gotta be a good life
This could really be a good life good life
Say oh got this feeling that you can’t fight
Like this city is on fire tonight
This could be a good life
Good good life
Senza speranza credo ci sia qualcosa che manca.
Sì, questa potrebbe davvero essere una bella vita. Nonostante tutto.

Nessun commento:

Posta un commento